Image
Image
Cambio olio: ogni quanti km è bene farlo?
Spesso ci dimentichiamo che non basta fare il pieno di carburante. È necessario gonfiare gli pneumatici e talvolta cambiarli, controllare le pastiglie dei freni, rabboccare il liquido di raffreddamento e via dicendo. Insomma, tutte le nostre automobili anche quelle di ultima generazione – hanno bisogno di piccoli interventi di manutenzione periodica. Tra questi c’è anche il cambio dell’olio, ovvero la sostituzione dell’olio motore vecchio con del lubrificante nuovo. Non si tratta di un’operazione da trascurare, anzi: l’olio ha infatti la funzione fondamentale di lubrificare tutte le parti del motore dell’auto le quali, senza questo liquido, non potrebbero che danneggiarsi. Il ruolo dell’olio motore è quindi quello di proteggere la nostra auto, evitando danni molto gravi. Il cambio dell’olio si rende necessario poiché questo, chilometro dopo chilometro, perde di qualità, e scende di livello. Ma ogni quanto è necessario cambiare l’olio dell’automobile? È necessario rivolgersi per forza a un’officina meccanica, è o forse possibile fare da sé? In questo articolo vedremo quindi quando e come cambiare l’olio dell’auto. Ogni quanti chilometri è necessario cambiare l’olio dell’auto? Il livello dell’olio va sempre tenuto sott’occhio. Nelle automobili più moderne, in realtà, c’è un’apposita spia, la quale ci avvisa di eventuali problemi a livello del lubrificante del motore. Nelle auto più datate, invece, è necessario controllare periodicamente in prima persona il livello dell’olio, soprattutto prima di mettersi in viaggio. Non si tratta di un’operazione difficile, anzi. È sufficiente aprire il vano motore, individuare la bocca dell’olio e, dopo essersi muniti di un pezzo di carta – o di un panno di tessuto da buttare – estrarre l’asticella. Questa prima volta l’asticella va pulita con cura, per poi essere re-inserita nella sua sede, fino in fondo; a questo si potrà estrarre nuovamente l’asta e verificare il livello dell’olio, il quale dovrà essere compreso tra il livello minimo e massimo. Non basta, però, controllare ed eventualmente rabboccare l’olio motore. Talvolta si rende necessario anche cambiare l’olio, e quindi sostituire completamente il lubrificante. Ma ogni quanti chilometri bisogna effettuare il cambio dell’olio? In realtà non esiste una risposta assoluta: un periodo di massima dovrebbe comunque essere indicato nel libretto di manutenzione di ogni singola automobile. In genere un vecchio motore a benzina richiede di cambiare l’olio ogni 10.000 chilometri, mentre nei nuovi modelli si può arrivare oltre i 15.000 chilometri. Diverso il caso per i motori diesel, che richiedono un cambio dell’olio ogni 25.000 chilometri circa. Per sicurezza è comunque bene controllare le indicazioni del produttore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *